T /

T/

A volte mi sento una profanatrice di tombe,

Io di origine etrusca so di cosa sto parlando.

 

A volte mi sento una profanatrice di tombe,

ma con i sensi di colpa.

I primi profanatori sono coloro che entrano dopo aver dimenticato e perso tutto.

 

A volte mi sento una profanatrice di tombe,

quando entro nelle vostre case antiche che avete lasciato abbandonate.

Le mura delle case, dei palazzi e delle fabbriche che visito vi hanno consumato, assorbito e ancora vi trasudano.

Siete presenti anche quando non ci siete.

 

A volte mi sento una profanatrice di tombe.

Le case, i palazzi e le fabbriche, sono tombe.

Avete dato vita a tutti i figli possibili e impossibili,

voi idealisti avete creduto nelle idee e voi cani randagi avete divorato lasciando tutte le ossa rotte.

Ubriachi, come sempre, ma almeno avete sotterrato tutti i vostri scheletri prima di uscire.

 

Mi sento una profanatrice di tombe quando entro nei vostri spazi, di allora.

 

Mi sento una profanatrice di tombe quando entro nelle vostre vite, di adesso.

 

/ work in progress

28101134126714

2 Comments

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...